Calcio: le origini dei tornei europei per club

La Champions League e l’Europa League sono le due competizioni calcistiche più importanti a livello di club europei, e milioni di appassionati di calcio in tutta Europa seguono le gesta della propria squadra del cuore non perdendo nessuna delle partite di Champions League e Europa League. Una passione contagiosa, da paragonare a quella che spinge i tifosi europei a seguire le partite dei tornei nazionali, anche se la storia dei tornei internazionali ebbe inizio un po’ più tardi.

calcio scommesse sportive casino online

La storia delle competizioni europee non comincia con la storia del calcio, né con i primi tornei nazionali, e l’idea di dar vita ad un torneo che coinvolgesse squadre appartenenti a nazioni diverse cominciò a balenare soltanto negli anni Cinquanta del Novecento, in particolare nel 1954.

Risale a quell’anno una vivace disputa tra alcuni giornali francesi per determinare quale fosse la squadra europea più forte tra Real Madrid, Milan, Honvéd e Arsenal, le allora capolista rispettivamente in Spagna, Italia, Ungheria e Inghilterra. Mosso da questo dibattito, il quotidiano francese L’Équipe propose alla FIFA e all’UEFA di dar vita ad un torneo cui partecipassero i più forti team europei, e qualche tempo dopo, anche grazie all’interessamento dei dirigenti di molte società, il campionato tra club europei venne organizzato davvero, facendo nascere nei calciofili la passione anche per il calcio estero.

calcio scommesse sportive online

La prima partita della Coppa dei Campioni d’Europa (questo l’iniziale nome ufficiale della competizione) venne giocata il 4 settembre 1955 tra lo Sporting Lisbona e il Partizan Belgrado, e i primi vincitori furono gli spagnoli del Real Madrid. Inizialmente si trattava di un torneo diverso da quello che conosciamo ora, un torneo che prevedeva la partecipazione di una sola squadra per nazione (indicata dalle singole federazioni, che non erano tenute a scegliere necessariamente la squadra campione del torneo nazionale), e che sfruttava il meccanismo dell’eliminazione diretta. Con gli anni le regole della Coppa dei Campioni sono cambiate, come pure la denominazione stessa del torneo, il cui nome ufficiale è dalla stagione 1992-1993 UEFA Champions League.

Ancora più recente è l’origine della seconda competizione europea, ossia l’Europa League, che fino alla passata stagione era chiamata Coppa UEFA. L’allora Coppa UEFA venne istituita nel 1971, prendendo l’eredità della Coppa delle Fiere, competizione disputatasi tra il 1955 e il 1971. Rispetto alla Coppa dei Campioni, ma anche alla Coppa delle Coppe, la Coppa UEFA prevedeva la partecipazione di un numero maggiore di squadre, squadre che nei rispettivi campionati nazionali si erano classificate dietro a quelle che potevano partecipare alla Coppa dei Campioni. La prima squadra ad aggiudicarsi il torneo fu il Tottenham.

scommettiamoci scommesse sportive online

Anche l’Europa League, come la Champions League, ha subito dei cambiamenti nel corso della sua storia; negli ultimi anni, in particolare, in concomitanza con l’allargamento della Champions League a più squadre, è stata notevolmente ridimensionata. Questo però non è andato a discapito del successo di tale competizione, che resta comunque un torneo blasonato, un torneo che attira molti spettatori e al quale le squadre sono onorate di partecipare. D’altra parte, fare un gol in Europa League, come segnare in Champions League, è un’emozione unica per un giocatore, ma anche per il tifoso che guarda dagli spalti o dal salotto di casa.

Perché anche se si tratta di competizioni dalla storia relativamente recente, che hanno subito un ridimensionamento negli anni, i palcoscenici calcistici europei sanno sempre galvanizzare giocatori e tifosi.

Lascia un commento

il gioco vietato ai minori